Scelta della muta

Jellyfish
Socio AIAM
Socio AIAM
Messaggi: 908
Iscritto il: 22 giu 2010, 1:14
Località: padova

Re: Scelta della muta

Messaggioda Jellyfish » 14 set 2013, 23:00

Io ad esempio ho l'abitudine di tenere il boccaglio in bocca e quando riemergo soffio fuori l'acqua continuando a nuotare. Credo sia solo questione di abitudine, se ti eserciti un po' c'è la farai tranquillamente ;)
Franco
Socio AIAM

Avatar utente
rossibru
Direttivo AIAM
Direttivo AIAM
Messaggi: 6482
Iscritto il: 31 mar 2010, 14:40
Località: Albenga

Re: Scelta della muta

Messaggioda rossibru » 15 set 2013, 14:44

Hanche io tengo fisso il boccaglio in bocca, quando risali sputi fuori l'acqua contenuta dal tubo. Mai tappato il boccaglio con la lingua.
Ciao

Bruno B. Rossi
Albenga

Socio AIAM Tessera N° 152
________________________________________

Non maltrattare gli animali - Rispetta il Mare

Avatar utente
Yemenita
Direttivo AIAM
Direttivo AIAM
Messaggi: 3401
Iscritto il: 1 giu 2010, 21:46
Località: Alassio
Contatta:

Re: Scelta della muta

Messaggioda Yemenita » 15 set 2013, 17:27

Se peschi col fucile è meglio lasciarlo fuori dalla bocca : col boccaglio in bocca,la lingua non la puoi usare perchè ci sono i denti, :D l'aria che resta intrappolata nel boccaglio risale lentamennte in superfice spaventando la preda.Se giri per diporto è indifferente.Si riesce a tenerlo in bocca e soffiare via l'acqua senza problemi.Tra poco lo troverai naturale.
Prima di fare domande inutili LEGGI le guide di AIAM

Avatar utente
scubaman
Messaggi: 235
Iscritto il: 31 lug 2011, 14:50

Re: Scelta della muta

Messaggioda scubaman » 15 set 2013, 21:59

Esattamente quoto Aldo, le bolle che gorgogliano mentre si riempe il tubo spaventano le prede sia col fucile che con retini vari, meglio toglierlo prima di effettuare la capovolta.
Anche per un fattore di sicurezza in più, facendo le corna, in caso di sincope per esempio, ribadisco che sto estremizzando :na: , togliendo il boccaglio si ha la bocca chiusa, in teoria non ci sarebbe ingresso d'acqua nei polmoni.
Marco Vaccarezza
Viareggio

amico del med

Viareggio ha tre cose in abbondanza acqua rena e ignoranza
Viareggio di tre cose è piena acqua ignoranza e rena.

Ahr
Messaggi: 1113
Iscritto il: 5 giu 2010, 18:52

Re: Scelta della muta

Messaggioda Ahr » 15 set 2013, 23:00

ma io in realtà non faccio ne pesca subacquea nè foto (magari potermi permettere una macchinetta subacquea) o altro. Mi immergo per il puro e semplice piacere di farmi una nuotata in mezzo ai pesci ed esplorando i fondali.

Riguardo il boccaglio, quello che a me succede, è che una volta entrata l'acqua, pure se quando riemergo la soffio fuori, non so come ma nel momento in cui subito dopo inspiro l'aria, mi rientra nel boccaglio pure l'acqua... non so quanto questo dipenda magari dal tipo di boccaglio? So che ce ne sono di vari tipi, con una, due valvole, senza, col tappo e via dicendo... voi quale usate?

Altra domanda stupida lo so, ma voi l'acqua dal boccaglio una volta "riemersi" la sputate restando "in orizzontale" a pelo d'acqua, oppure riemergete completamente "in verticale"?
Perchè io mi limito a lasciarmi trasportare su, senza riemergere completamente, non andando mai abbastanza sotto da implicare una necessità di nuoto verso l'alto... magari il problema è quello.
Claudio Piacentini
Capitale e dintorni
La mia micro scogliera med: http://forum.aiamitalia.it/viewtopic.php?f=86&t=3877

Avatar utente
veliferum
Socio AIAM
Socio AIAM
Messaggi: 974
Iscritto il: 4 giu 2010, 23:55
Località: Savona
Contatta:

Re: Scelta della muta

Messaggioda veliferum » 15 set 2013, 23:17

E' vero che è meglio non avere il tubo in bocca quando ci si immerge per non spaventare i pesci, ma il discorso vale per gli apneisti che effettuano pesca all'aspetto di ricciole o dentici a -20m / -40m di profondità di sicuro non a noi che cerchiamo di catturare qualche blennide.
Esistono diverse scuole di pensiero, certamente dipende sempre da cosa si sta cercando di catturare, addirittura in certi casi, quando si effettua la capovolta, alcuni adottano un metodo di dare uno schiaffo sulla superfice dell'acqua per richiamare i pesci, altri si appostano sul fondo e sfregano un paio di conchiglie per lo stesso motivo ecc. ecc.
Io personalmente, l'areatore non lo tolgo mai di bocca e quando riemergo soffio l'acqua che è rimasta dentro, ma non faccio testo, visto che ho un'apnea di circa 8 secondi :D
Ma poi la muta Bruno, l'hai comprata?
Personalmente ti consiglio, muta umida 2 pezzi da 5mm con il pantalone a vita alta che copre la pancia, cappuccio separato
Estate se fà caldo vai solo con la giacca, oppure giacca e pantaloni oppure giacca, pantaloni e cappuccio.
Primavera e autunno idem casomai se hai freddo aggiungi una T-shirt e vai tranquillo
Tieni presente che avrai bisogno anche di zavorra, quindi cintura ed almeno 5Kg di piombi!!!

Avatar utente
rossibru
Direttivo AIAM
Direttivo AIAM
Messaggi: 6482
Iscritto il: 31 mar 2010, 14:40
Località: Albenga

Re: Scelta della muta

Messaggioda rossibru » 16 set 2013, 21:31

scubaman ha scritto:... togliendo il boccaglio si ha la bocca chiusa, in teoria non ci sarebbe ingresso d'acqua nei polmoni.

Ehm ... E il naso? :D :D :D
Ciao

Bruno B. Rossi
Albenga

Socio AIAM Tessera N° 152
________________________________________

Non maltrattare gli animali - Rispetta il Mare

Avatar utente
rossibru
Direttivo AIAM
Direttivo AIAM
Messaggi: 6482
Iscritto il: 31 mar 2010, 14:40
Località: Albenga

Re: Scelta della muta

Messaggioda rossibru » 16 set 2013, 21:34

[quote="veliferum"...
Io personalmente, l'areatore non lo tolgo mai di bocca e quando riemergo soffio l'acqua che è rimasta dentro, ma non faccio testo, visto che ho un'apnea di circa 8 secondi :D
Ma poi la muta Bruno, l'hai comprata?
Personalmente ti consiglio, muta umida 2 pezzi da 5mm con il pantalone a vita alta che copre la pancia, cappuccio separato
Estate se fà caldo vai solo con la giacca, oppure giacca e pantaloni oppure giacca, pantaloni e cappuccio.
Primavera e autunno idem casomai se hai freddo aggiungi una T-shirt e vai tranquillo
Tieni presente che avrai bisogno anche di zavorra, quindi cintura ed almeno 5Kg di piombi!!![/quote]
Nemmeno io tolgo mai il tubo dalla bocca.
IN quanto alla muta non l'ho presa. Quando ho cominciato ad avere le idee chiare la stagione era ormai troppo inoltrata, con relativo caos per parcheggiare a Varigatti ecc. ecc.
Pensavo appunto una muta umida da 5 mm in due pezzi come mi ha suggerito anche Aldo.
Cintura con i piombi per un totale di 5 kg li ho già. Li avveo presi per controbilanciare la spinta positiva della "pancetta" :D :D :D
Adesso non la uso più ma è pronta all'uso. ;)
Ciao

Bruno B. Rossi
Albenga

Socio AIAM Tessera N° 152
________________________________________

Non maltrattare gli animali - Rispetta il Mare

Avatar utente
scubaman
Messaggi: 235
Iscritto il: 31 lug 2011, 14:50

Re: Scelta della muta

Messaggioda scubaman » 16 set 2013, 23:23

rossibru ha scritto:
scubaman ha scritto:... togliendo il boccaglio si ha la bocca chiusa, in teoria non ci sarebbe ingresso d'acqua nei polmoni.

Ehm ... E il naso? :D :D :D

Il naso è dentro la maschera l'acqua non entra :nono2:
Marco Vaccarezza
Viareggio

amico del med

Viareggio ha tre cose in abbondanza acqua rena e ignoranza
Viareggio di tre cose è piena acqua ignoranza e rena.

Avatar utente
veliferum
Socio AIAM
Socio AIAM
Messaggi: 974
Iscritto il: 4 giu 2010, 23:55
Località: Savona
Contatta:

Re: Scelta della muta

Messaggioda veliferum » 17 set 2013, 13:40

rossibru ha scritto:IN quanto alla muta non l'ho presa. Quando ho cominciato ad avere le idee chiare la stagione era ormai troppo inoltrata, con relativo caos per parcheggiare a Varigatti ecc. ecc.
Pensavo appunto una muta umida da 5 mm in due pezzi come mi ha suggerito anche Aldo.
Cintura con i piombi per un totale di 5 kg li ho già. Li avveo presi per controbilanciare la spinta positiva della "pancetta" :D :D :D
Adesso non la uso più ma è pronta all'uso. ;)

Se il cappuccio non è incorporato alla giacca, acquistalo a parte.
PS La stagione incomincia ora ;)

Avatar utente
Yemenita
Direttivo AIAM
Direttivo AIAM
Messaggi: 3401
Iscritto il: 1 giu 2010, 21:46
Località: Alassio
Contatta:

Re: Scelta della muta

Messaggioda Yemenita » 17 set 2013, 14:38

rossibru ha scritto:
scubaman ha scritto:... togliendo il boccaglio si ha la bocca chiusa, in teoria non ci sarebbe ingresso d'acqua nei polmoni.

Ehm ... E il naso? :D :D :D


Hai la maschera :)
Prima di fare domande inutili LEGGI le guide di AIAM

Avatar utente
rossibru
Direttivo AIAM
Direttivo AIAM
Messaggi: 6482
Iscritto il: 31 mar 2010, 14:40
Località: Albenga

Re: Scelta della muta

Messaggioda rossibru » 17 set 2013, 21:53

Vi devo dare un bella notiza. :D
Comunque, maschera o non maschera, boccaglio o non boccaglio in bocca, nel caso di sincope (svenimento) la bocca si apre comunque. :D
Insomma in acqua è sempre meglio non svenire. Se poi lo si deidera propio fare, meglio essere in diversi. Magari qualcuno ti slva. Se sei da solo ... :oops3:
Ciao

Bruno B. Rossi
Albenga

Socio AIAM Tessera N° 152
________________________________________

Non maltrattare gli animali - Rispetta il Mare

Avatar utente
veliferum
Socio AIAM
Socio AIAM
Messaggi: 974
Iscritto il: 4 giu 2010, 23:55
Località: Savona
Contatta:

Re: Scelta della muta

Messaggioda veliferum » 17 set 2013, 23:24

rossibru ha scritto:Vi devo dare un bella notiza. :D
Comunque, maschera o non maschera, boccaglio o non boccaglio in bocca, nel caso di sincope (svenimento) la bocca si apre comunque. :D
Insomma in acqua è sempre meglio non svenire. Se poi lo si deidera propio fare, meglio essere in diversi. Magari qualcuno ti slva. Se sei da solo ... :oops3:


Non trovo lo smile che si da una grattata, anzi eccolo -------->> ;grat) ;grat) ;grat) LOL
verissimo bruno infatti nella prima fase dello svenimento l'acqua non passa, poco dopo quando l'epiglottide si rilassa e si apre...... glu glu glu inizia ad entrare acqua!!!

Avatar utente
rossigeologo
Direttivo AIAM
Direttivo AIAM
Messaggi: 5680
Iscritto il: 5 apr 2010, 22:43

Re: Scelta della muta

Messaggioda rossigeologo » 22 set 2013, 16:37

Claudio, credo che essenzialmente tu non sia mai stato un campione di cerbottana. Allenati, e vedrai che l'acqua la spari fuori molto bene. A meno che tu non abbia di quei boccagli con la valvola sotto, che spesso si deforma o riempie di sabbia e quindi fa più danno che altro.
Il vantaggio del boccaglio sputato fuori è che se riemergi in sincope e notano il boccaglio fuori posto se ne intagliano subito. A proposito di sicurezza, questa estate ho cioccato con moglie e figlio perchè non esiste che se siamo fuori in tre e io faccio una sommozzata a 15 m (ehi, ci arrivo ancora! :D!!) torno su e li trovo tutti e due a 5 m ognuno per i fatti suoi. Comunque ho avuto a 16 anni la brutta esperienza e mi ha ripescato un tedesco per puro caso, e da allora sto molto attento ai segnali. Quando cessano le contrazioni diaframmatiche hai ancora una "bella" autonomia, che dipende dall'allenamento, dagli sforzi, dalla temperatura, dallo stato emotivo ecc., ma ad un certo punto scatta l'interruttore. Niente di grave perchè dopo un po' riprendi automaticamente a respirare, la ciulata è sei da solo in acqua a faccia in giù..... Da qui il mio motto "ARA FOREVER" e non sei più un intruso del mondo marino sul filo dei secondi. Per me che ho sempre amato le basse profondità per lunghissimi periodi l'apnea resta un puro gesto atletico, o un sistema "d'accatto" economico per ficcare la testa nel modo subacqueo.
Stefano C. A. Rossi

Milano


Torna a “Immersioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite